google-site-verification: googlebc897719c65f55ea.html

Pedodonzista il Dentista dei Bambini.


La Pedodonzista o Dentista Pediatrica, si occupa della salute orale dei pazienti pediatrici dalla nascita sino all'adolescenza. I bambini e gli adolescenti hanno bisogno di un approccio comportamentale differenziato a seconda della loro età.

I bambini crescono in fretta ed è bene affrontare subito o prevenire problemi.

La prima visita intorno ai 3-4 anni in modo da diagnosticare precocemente eventuali problemi di malocclusione e per prevenire le carie attraverso utili consigli sulle tecniche di spazzolamento dei denti, sull'alimentazione e sulla profilassi.

Alla prima visita verranno dedicate tutte le attenzioni e tutto il tempo necessario a far sentire il bambino a proprio agio perché è proprio da questo delicato momento che dipenderanno i successivi incontri (cercando di motivare il bambino con piccoli premi). I bambini hanno una dentatura differente dagli adulti; infatti, i denti decidui (da latte) sono 20: 8 incisivi , 4 canini e 8 molari (i denti permanenti sono 32).

La cura dei denti di latte e’ molto importante poiché se i denti da latte masticano con energia viene garantito un sano sviluppo delle ossa mascellari e perciò anche dei denti permanenti.

Se un dente da latte si caria e non è curato in tempo, probabilmente dovrà essere estratto ed il suo posto verrà occupato da un dente vicino. Quando il dente permanente eromperà troverà chiuso sopra di sé lo spazio dove avrebbe dovuto collocarsi e si porrà fuori dall'allineamento.

Si possono prevenire carie e disallineamento seguendo le linee guida sulla prevenzione dentale, le cui regole fondamentali sono: Igiene orale, Corretta alimentazione, Sigillatura dei solchi dentali, Visite periodiche dal dentista (la prima attorno ai 3-4 anni).

L´igiene orale dovrebbe iniziare già prima dell'eruzione del primo dentino. I genitori avranno cura di pulire le gengive del loro bambino con una garza bagnata. Saranno sempre i genitori ad occuparsi dello spazzolamento dei denti almeno fino ai 4 anni. Oltre a questa età e fino ai 10 anni il bambino sarà in grado di provvedere da solo ma sotto il controllo dei genitori.

I denti vanno spazzolati 3 volte al giorno: - dopo colazione - dopo pranzo - prima di andare a dormire.

E´ opportuno usare uno spazzolino morbido, con la testina molto piccola, dotato di setole di nylon e spazzolare i denti per almeno 3 minuti, con movimenti verticali rotatori dall'alto in basso per i denti dell'arcata superiore e dal basso in alto per i denti dell'arcata inferiore. Gli unici movimenti orizzontali consentiti sono quelli sulle superfici masticanti. Se il bambino è già abbastanza grande da non ingerire il prodotto, si potrà usare un dentifricio al fluoro il cui quantitativo non dovrà essere superiore alla grandezza di un pisello.

Molto importante è l'utilizzo del filo interdentale, consigliato però a permuta completata (12-13 anni); il filo andrà infilato nello spazio interdentale appoggiato ad una superficie ed estratto strofinando questa superficie.

Particolare cura deve essere posta all'igiene alimentare. L'uso del succhiotto edulcorato deve essere assolutamente evitato come il biberon pieno di bevande molto zuccherate. Occorre limitare l'uso di zuccheri, in particolare lontano dai pasti principali ed è bene non assumere bevande zuccherate (succhi di frutta, bibite gassate). Non aggiungendo mai zucchero al latte, alle spremute e alla frutta grattugiata.

Dopo l'eruzione dei primi molari permanenti intorno ai sei anni, si consiglia la sigillatura dei solchi del dente, cioè delle fessure in cui si annidano facilmente i batteri e si formano le prime carie.

Il dentista applicherà sulle superfici masticanti dei molari una pellicola di resina che, se controllata periodicamente, li proteggerà a lungo.